scrivici...
 

CONOSCIAMO I PROBIOTICI FERMENTI LATTICI

I BATTERI BENEFICI alla salute del nostro organismo, sono PRESENTI nella FLORA BATTERICA INTESTINALE e nella DONNA li troviamo anche nella zona VAGINALE , sono più di 400 specie e garantiscono , il buon funzionamento dell'intestino. La buona salute di una persona si basa sulle condizioni della sua flora batterica intestinale, una persona per stare bene e senza stress deve avere una alimentazione sana, assumere tutte le viamine e i minerali di cui ha bisogno i carboidrati, i grassi e le proteine, ma il massimo dei benefici si hanno in condizione di una flora batterica sana. La Flora batterica è essenziale per lo svuluppo e la completa maturazione del sistema immunitario, alla nascita questa condizione viene garantita dal latte materno Una flora batterica intestinale sana. previene i disturbi al colon, lo sviluppo di allergie nel neonato, lo sviluppo di intolleranze alimentari nei bambini e negli adulti.

I Microbi dannosi devono poter aderire alle pareti intestinali per sopravvivere, i probiotici hanno la capacità di aderire quindi proprio sulle pareti intestinali sottraendo in questo modo spazio vitale agli agenti patogeni. I batteri per essere utili devono essere sempre vivi e vitali, ovvero potersi riprodurre nell'intestino. I Fermenti lattici sono presenti nel latte materno che colonizzano l'intestino del neonato dando origine alla flora batterica che permane per tutta la vita della persona.
Favoriscono l'assimilazione di vitamine e minerali CONSULTARE il proprio medico per la assunzione di questi preparati se si è in presenza della COLITE ULCEROSA ( MORBO DI CHRON)

 

VARI TIPI DI BATTERI benefici all'organismo L-acidophilus, L- Bifidus o Bifidobacterium bifidum, L-brevis, L-buchneri - L-bulgaricus, L- casei, L- cellobiosus o Lactobacillus Fermentum. L- Leichmannii, L- plantarum, L- salivarius, L-sporogenes, L-vaginalis

 

I PROBIOTICI per lo Yogurt sono i Thermophila e Salivaris Lo Streptococco può diventare patogeno Il Lactobacillus si insedia nell'INTESTINO TENUE Il Bifidobacterium bifidum si insedia nell'INTESTINO CRASSO.
Il Lactobacillus Bulgaricus impedisce agli agenti patogeni di penetrare Il contatto con il mondo esterno fin dalla nascita, comporta la colonizzazione nel nostro intestino di miliardi di batteri appartenenti a 400 specie diverse. Nel tratto gastrico si hanno 1000 batteri per grammo, nell'intestino tenue ragggiunge i 10 milioni per grammo, nell'intestino crasso i valori oscillano tra 100 e 1000 miliardi per grammo.

 

CAUSE DELLA DISBIOSI INTESTINALE (carenze nella flora batterica) Stess, alimentazione eccessiva, insufficiente e poco equilibrata nei nutrienti essenziali al nostro organismo, eccesso di grassi animali, di zuccheri raffinati, eccesso di alcol, carenza di assunzione di carboidrati complessi ( cereali integrali), diete non corrette, uso indiscriminato di antibiotici, virus, batteri patogeni, diete a base di carne, intolleranza al latte, uso di steroidi, infezioni del tratto gastro intestinale e diarrea, interventi chirurgici al tratto gastrointestinale, digiuno.

 

SINTOMI DELLA DISBIOSI INTESTINALE infezioni, diarrea o stipsi, malassorbimento dei nutrienti, funzioni fisiologiche alterate, formazione di batteri (nemici patogeni) e formazione di sostanze tossiche come AMONIACA, AMINE, NITROSAMINE, FENOLI, CRESOLI, INDOLI, che danneggiano le funzioni intestinali. La disbiosi intestinale se prolungata provoca DIARREA, NAUSEA, FLATULENZA, fino ad arrivare a COLITI ed ENTEROCOLITI. La disbiosi intestinale è una della cause principali dei disturbi della PELLE, delle infezioni MICOTICHE VAGINALI ( Candida), delle INFEZIONI BATTERICHE DELLE VIE URINARIE, della STANCHEZZA cronica, dei problemi DIGESTIVI, delle disfunzioni EPATICHE, dei GONFIORI addominali, delle ALLERGIE alimentari, del CANCRO del COLON. Quando sussistono delle carenze di questi batteri si hanno produzione di gas, gonfiore, tossicosi intestinale, stipsi, cattivo assorbimento delle sostanze nutritive e sviluppo della Candida. , alito cattivo, ( dovuto a putrefazione intestinale, quando non dipenda da problemi dentari), odore eccessivo, carenza di vitamine del gruppo B, ulcere, affaticamento, occhi rossi occhi spenti, pelle brutta, capelli sfibrati, rughe,"putrefazione" interna del corpo, flatulenze maleodoranti, diverticolosi, gotta, funghi nell'intestino, nella vagina, nei polmoni, nella bocca, sulle dita, sotto le unghie delle mani o dei piedi, eruzioni cutanee, eczemi, allergie, artrite, pressione alta. Possibile sviluppo di ceppi antibiotico-restistenti.

 

FATTORI CHE FAVORISCONO LA CANDIDA

L'uso frequente di antibiotici che combattono le infezioni da batteri gram-positivi, contraccettivi orali, aspirina, corticosteroidi, una dieta insufficiente, eccesso di zuccheri, i lieviti e tutti i prodotti lievitati, lo stress, agenti chimici

 

QUALI I MIGLIORI BACILLI: Lactobacillus acidophilus, Bifidumbacterium bifidum, Bifidumbacterium longum, Bifidumbacterium infantis, Lactobacillus sporogenes

 

QUALI ALIMENTI CONTENGONO I PROBIOTICI

I PROBIOTICI derivano da alcuni alimenti indigeribili che favoriscono la crescita dei microrganismi utili per il colon, e sono i :FRUTTOLIGOSACCARIDI, CARBOIDRATI derivati dal FRUTTOSIO, come l' INULINA, e gli AMIDI di FRUTTA e VERDURA ( alimenti ricchi i CEREALI, i VEGETALI, le BANANE) La SPIRULINA è utile per stimolare la crescita del LATTOBACILLI ( per i mucopolisaccaridi in essa contenuti) La somministrazione di PROBIOTICI ( ovvero di diversi ceppi di lattobacilli) non ha effetti tossici tranne una lieve acidosi metabolica limitata ai ceppi produttori di acido D-lattico. E' un supplemento sicuro per la salute.

 

QUALI ASSUMERE

Scegliere un integratore che contenga più specie di Lattobacilli per sfruttare al massimo le potenzialità metaboliche, asummerne quantità elevate, lontano dai pasti, ingerirli con molta acqua, associare le piante Carminative che sono Angelica, Anice verde, Carvi, Coriandolo, Cumino, Finocchio, Menta piperita

 

QUANDO ASSUMERLI

Dopo una cura con antibiotici, per prevenire infezioni secondarie, dopo episodi di diarrea a causa di intossicazione e infezioni, se si è in presenza di colite, nella intolleranza al lattosio, se si è in presenza di difese immunitarie basse, di cattiva digestione associata a dispepsia, di meteorismo, se si è in presenza di colon irritabile, infiammazione intestinale, di allergie alimentari, l'assunzione dei Probiotici sembra sia in grado di ridurre i rischi di cancro all'intestino, al retto, al seno ( abbinati ad una corretta alimentazione), può contribuire a ridurre i livelli di colesterolo. Potenzia l'attività dei macrofagi, delle cellule NK ( natural killer) e dell'interferone.

 

ATTIVITA' DI AZIONE DEL PROBIOTICI, FERMENTI

Utili per la digestione, per la assimilazione dei nutrienti, per alzare le difese immunitare, essenziali per sintetizzare le vitamine del Gruppo B e la B12, producono migliore vitamina K, producono il 10% degli aminoacidi, sono essenziali per mantenere integre le pareti intestinali e non renderle aggredibili dagli agenti patogeni. Trasformano alcune parti dei materiali di scarto in aminoacidi, sintetizzano gli acidi grassi essenziali ( acido Butirrico e Acetico) producono la Lactase ( enzima), legano ed espellono i metalli pesanti, disintossicano l'organismo, equilibrano i livelli di grassi e di zuccheri nel sangue, mantengono l'equilibrio ormonale eliminando gli ormoni tossici in eccesso, prevengono i calcoli della cistifellea, partecipano alla eliminazione delle Salmonelle, aiutano ad eliminare l'eccesso di estrogeni. Sono più efficaci se si segue una alimentazione sana e bilanciata, sono in grado di produrre sostanze antibiotiche, impediscono agli acidi biliari di trasformarsi in agenti cancerogeni, i probiotici prevengono le allergie in quanto potenziano il sistema immunitario, non mutano in batteri patogeni. Eliminano la putrefazione intestinale modifica in positivo il livello del pH, aiuta a sintetizzare meglio il Ferro e la Vitamina B12. Mantengono pulito l'intestino, eliminano l'alito cattivo, la flatulenza, i problemi di pelle, i danni da antibiotici Aiutano la eliminazione delle sostanze cancerogene, inibiscono la carcinogenesi, riducono l'attività delle tossine, fagocitano le cellule tumorali dell'intestino , stimolano le NK Migliorano le situazioni depressive ( sono in corso degli studi)

 

I LATTOBACILLI ( colonie batteriche amiche) assicurano il buon funzionamento intestinale, il corretto assorbimento delle sostanze che ingeriamo, e l'eliminazione dei batteri patogeni. Il microrganismo di Lattobacillo sono a forma di "bastonecello" ( bacillo = bastoncello) hanno la capacità di far fermentare gli ZUCCHERI con produzione di ACIDO LATTICO. Per poter crescere necessitano di vitamine dle gruppo B, di glucosio, di aminoacidi, di acidi grassi, di sali di ferro, di sali di magnesio e di manganese, Si sviluppano in modo adeguato in un ambiente leggermente ACIDO, il pH ottimale oscilla tra 5,5 e 6,2. Producono vitamine del gruppo B, la niacina, l'acido folico, la pridoxina Si trovano nella CAVITA' ORALE e nell'INTESTINO ( nei lattanti aiutano la difesa da infezioni da Stafilococco aureo e Klebsiella) i lattobacilli partecipano enzimaticamente alla predigestione degli alimenti, aumentandone la biodisponibilità, scindono le PROTEINE e i GRASSI in molecole più semplici e convertono il LATTOSIO, in ACIDO LATTICO.
Producono acido L- LATTICO e ACETICO, che abbassano il pH ambientale in modo da sfavorire la proliferazione di agenti batterici patogeni. Sintetizzano il PEROSSIDO DI IDROGENO ( acqua ossigenata) e la scindono in ACQUA e OSSIGENO, producono anche BATTERIOCINE (proteine ad attività antibiotica) ATTIVITA' DI AZIONE DEI LATTOBACILLI I Lattobacilli inibiscono i seguenti batteri : Bacillus subtilis, cereus, Candida Albicans, Clostridium perfringens, Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Proteus vulgaris, Pseudomonas aeruginosa, Salmonella typhosa, Shigella dissenteriae, Staphylococcus aureus, Streptococcus fecalis.
Aderendo alle mucose intestinali, i Lattobacilli la proteggono dalla aggressione di microrganismi indesiderati e stimolano le difese immunitarie LATTOBACILLI Sono utili per chi ha difficoltà digestive, per chi ha insufficienze enzimatiche, per i neonati, convalescenti e anziani, sono utili a chi è INTOLLERANTE AL LATTOSIO, ALIMENTI CHE CONTENGONO i LATTOBACILLI o FERMENTI LATTICI VIVI Prodotti come il siero di latte, lo yogurth, il latte con fermenti acidophilus, il kefir, il formaggio ( Grana, formaggio svizzero, Parmigiano, Gorgonzola), il sidro, i crauti, gli insaccati crudi aiutano la digestione delle Proteine. Un colon sano dovrebbe contenere l'85% di lattobacilli ed il 15 % di batteri coloniformi. ( fare sempre attenzione a non asumere eccessive dosi di formaggi al giorno, perchè contengono sale e grassi, che in eccesso sono nocivi all'organismo,e fare attenzione a chi ha intolleranza al lattosio, in questo caso assumere fermenti, sotto forma di supplementi, senza latte) L'ACIDOPHILUS aiuta a disintossicarsi dalle sostanze dannose all'organismo. PERCHE' ASSUMERE INTEGRATORI A BASE DI ALTTOBACILLI Perché con l'alimentazione questi non riescono ad impiantarsi e a riprodursi stabilmente, la assunzione di supplementi aiuta a migliorare i sintomi da intolleranza al Lattosio, il riequilibrio della microflora intestinale, aiutano a disintossicare l'organismo, ad eliminare le sostanze pericolose e potenzialmente cancerogene. MODO DI ASSUNZIONE Con abbondante acqua

 

LACTOBACILLUS ACIDOPHILUS, oracodophilus PRESENTE nello Yogurth, ma è più efficace in forma pura. Aiutano la formazione di questi batteri i Cereali integrali, la pectina, la Vitamina C, la crusca e le fibre alimentari. ( questi batteri benefici, muiono dopo 5 giorni se non viene fornito in modo adeguato e continuato acido lattico) L' Acidophilus, aiuta la disintossicazione, ha un effetto antibatterico.
L'Acidophilus può essere distrutto ad alte temperature Va assunto la mattina a digiuno e a stomaco vuoto o un'ora prima dei pasti. Si hanno anche integratori senza latte per chi ne è intolllerante. L'Acidophilus produce acidophilina antibiotico naturale. A causa degli alimenti che ormai crescono in terreni poveri, pertantol'uso regolare di Probiotici è essenziale per la nostra salute. Previene le malattie intestinali, aiuta a superare le DISBIOSI INTESTINALI, migliora la digestione e la assimilazione dei cibi, previene la formazione di flatulenza e gonfiore post-prandiale ( dopo i pasti), migliora i problemi di costipazione ( stitichezza), e fornisce al corpo l'enzima LATTASI, essenziale per la digestione di latte e formaggi.
L'Acidophilus è essenziale per la assimilazione e la produzione delle vitamine del gruppo B. Ha attività antibiotica, antibatterica, antivirale e antimicotica. L'azione antimicrobica è dovuta alla produzione di acido lattico, perossido di ossigeo e sostanze antibiotiche, produce ACIDOPHILINA un antibiotico importante contro l'Escherichia Coli, Proteus mirabilis, vari tipi di Clostridium, Salmonella, Shigella, Staphilococcus, è antagonsta della crescita di Staphilococcus aureus, Salmonella typhimurium, Clostridium perfringens., la combinazione di Alghe Klamath e Acidophilus è utile in presenza di Herpes. Aiuta ad abbassare il colesterolo. Prevenzione e cura delle vaginiti e delle infezioni urinarie ( in combinazione anche con altri preparati erboristici), nell'acne e nelle infezioni cutanee ( Acidophilus e Bulgaricus) Carie, effetti nocivi da radiazioni L'ACIDOPHILUS PUO' ESSERE DISTRUTTO Dallo stress, dall'acqua trattata con cloro e fluoro, da una alimentazione scorretta, da antibiotici, dalla pillola anticoncezionale In presenza di Candidosi evitare eccessi di zinco e di ferro ( lo zinco favorisce la crescita della candida, mentre il ferro non potrà essere assorbito se si è in presenza di questa patologia) Questo batterio si trova essenzialmente nella flora intestinale della vagina.

 

BIFIDOBACTERIUM BIFIDUS

Produce acido lattico e acetico che abbassa il pH dell'intestino, creando un ambiente ostile alla proliferazione di batteri potenzialmente dannosi. I Bifidus si trovano nell'intestino crasso o colon ( specie nei bambini allattati al seno materno) Questi batteri diminuiscono con l'età SONO DISTRUTTI Da Stress, costipazione, vaccinazioni, variazioni climatiche, infezioni, uso di antibiotici, diete sbilanciate, esposizione a radiazioni, carenze immunitarie, cattiva digestione ATTIVITA' Producono acido acetico e acido lattico che abbassano il pH ed aumentano l'acidità dell'intestino, rendendo la zona inospitale per gli agenti patogeni Inibisce i batteri che possono alterare i nitrati che potezialmente generano sostanze cancerogene, favorisce la produzione delle vitamine del gruppo B, Insieme alle piante adatte questo bacterium è essenziale per migliorare la funzionalità intestinale ed epatica Acidophilus e Bifidus (insieme a preparati erboristici adatti) sono utli nella osteoporosi dovuta a disbiosi intestinale e a bassa produzione di estrogeno.
Acidophilus e Biphidus sono utili in sinergia alle cure indicate per trattare le malattie autoimmuni come la spondiloartrite anchilosante, l'artrite reumatoide, le infezioni urinarie. Il bifidus protegge dalla shigella ( terapia di prevenzione, se si va in paesi a rischio) Abbassa il colesterolo in eccesso. Il Bifidus è importante per contrastare il batterio Yersinia che attacca la Tiroide con iperproduzione dell'ormone stesso, e che poi vira allo sviluppo di malattie autoimmuni.

 

LACTOBACILLUS RHAMNOSUS produce acido lattico, ed acidifica l'intestino tenue

 

FRUTTOLIGOSACCARIDI

Sono fibre solubili in acqua presenti nella frutta e verdura, sono la base dei probiotici, utili nella Candida e per chi segue un regime alimentare a basso contenuto di Lieviti e zuccheri

 

PROBIOTICI Sono quei batteri che superano la barriera gastrica e biliare ed arrivani vivi e vitali nell'intestino, si insediano e lo colonizzano ( aiutano a neutralizzare un batterio pericoloso come l'Helicobacter pylori, responsabile di GASTRITI e ULCERE peptiche), rafforzano le difese imunitare. Per essere efficaci devono superarie la barriera degli acidi gastrici dello stomaco e raggiungere integri l'intestino. ATTIVITA' dei PROBIOTICI Facilitano la sintetizzazione delle vitamine, aiutano la sintesi degli acidi grassi a corta catena, facilitano la produzione di enzimi, aiutano la disintossicazione dell'organismo, autano a controllare i livelli di glicemia e grassi nel sangue, autano a regolare la produzione eccessiva di estrogeni, formano un ambiente acido essenziale per espellere gli agenti patogeni, aiutano la produzione di antibiotici naturali, decongestionano dagli acidi della bile, stimolano la risposta immunitaria della mucosa intestinale.

 

COLITE

I problemi al colon sono dovuti essenzialmente alla disbiosi intestinale, le cui cause sono l'alimentazione, la vita frenetica, lo stess, il sistema immunitario indebolito, parassiti. Si è spesso ignorata l'importanza degli ecosistemi microbici cutaneo, vaginale, ed intestinale, i quali sono la prima barriera di difesa dell'organismo contro le infezioni. Tenerne conto ci aiuta a scegliere la nostra salute, e ci responsabilizza sul grado della nostra non-salute. La più grande quantità di microrganismi è concentrata a livello dell'apparato gastro intestinale, possiamo stimare in 100,000 miliardi, gli organismi che abitano il nostro intestino, Una flora batterica intestinale sana è formata da microrganismi anaerobi batterioidi, bifidobatteri, clostridi, enterobatteri.,stafilococchi, mentre gli aerobi sono l'escherida coli, gli eneterococchi, i lattobacilli. Nella parte alta del'intestino vivono i microrganismo aerobi e man mano che diminuisce la concentrazione di ossigeno troviamo i microrganismi anaerobi.
Nell'intestino a parte i batteri, si trovano anche altri parassiti, come i virus, i miceti, i protozoi come l'entamoeba coli, l'endolimax nana, l'iodamoeba butschlii, trichomonas homonis, chilomastrix mesnili. La qualità e la distribuzone dipende da persona a persona. I batteri anaerobi predominano nelle persone che hanno un intestino sano , una flora intestinale sana, dona asalute a tutto l'organismo. Un altro fattore importante oltre alla quantità di ossigeno presente è l'acidità ambientale, che a livello dello stomaco è acida e via via diventa più alcalina. Uno stomaco sano ha un pH acido, molto ossigeno e una buona peristalsi che rendono difficile la vita ai microrganismi patogeni. Se si rileva la presenza di microrganismi anaerobi significa che c'è uno stato patologico in atto. Un efficiente sistema immunitario dipende da una flora batterica sana.

La disbiosi intestinale è una alterazione e un disequilibrio della flora intestinale, sia come qualità che come quantità.

Una alterata flora batterica condiziona l'assorbimento dei nurtienti e il sistema immunitario.

Tra le cause delle disbiosi intestinali: cause alimentari : come diete carenti di fibre, scarso consumo di vegetali, mancanza di sali minerali, di minerali traccia, cause iatrogene : uso ed abuso di antibiotici, sulfamitici, corticosteroidi, pillola anticoncezionale, lassativi, amalgame dentarie cause inquinanti : coloranti alimentari, conservanti, pesticidi, ormoni steroidei alimentari cause patologiche : parassiti, gravi infezioni intestinali

Tutte le sostanze chimiche sono dannose alla flora batterica intestinale, e sono la causa dell'insediamento di parassiti , gli antibiotici agiscono sia sui batteri nocivi che buoni. Sono altresi nocivi anche il consumo eccessivo di farine e zucchero sia bianchi che grezzi, la stragrande maggioranza delle allergie e delle intolleranze sono dovute alla presenza negli alimenti di coloranti, pesticidi, ormoni. Il glutine è uno dei massimoi allergeni, insieme al lievito. Anche le otturazioni dentarie a base di amalgame di metalli sono dannose per l'organismo. Quando si altera l'ecosistema intestinale si favorisce l'insediamento di germi patogeni.

Lo stress è un'altra delle cause delle patologie immunologiche ed endocrine, incluso il sistema intestinale.

Gli agenti patogeni sono: Virus . rotavirus, adenovirus enetrici, calicivirus, coronavirus, astrovirus, virus di Norwalk Batteri: salmonella, shigella, yersinia, campylobacter, vibrio, escheridia, clostridium Miceti candida, mucor, saccharomyces Protozoi : entamoeba histolytica, Giardia lamblia, Dientamoeba fragilis, Cryptosporidium parvum, Isospora belli, Sarcocystis bovihominis, Sarcocystis suihominis, Blastocystis hominis. Elminti divisi in Nematoidi, Cestoidi, Trematoidi Nematoidi: Ancylostoma duodenale, Ascaris lumbricoides, Trichuris trichiura, Oxyuris vermicularis, Strongyloides stercoralis, Trichinella spiralis, Filarie. Cestoidi: Taenia solium, Taenia saginata, Hymenolepis nana, Bothriocephalus latus, Echinococcus granuosus. Trematoidi: Shistosomi, Distomi.

La disbiosi intestinale provoca: Patologie locali : coliti, morbo di Crohn, poliposi intestinale e diverticolosi, formazioni tumorali. Patologie epatiche insufficienza epatica e cirrosi Patologie dismetaboliche: diabete. Patologie cutanee : psoriasi, acne, priblemi di pelle. Patologie immunitarie: allergie e intolleranze alimentari, disturbi reumatici, artriti, artrosi e simili Patologie psicosomatiche: stati depressivi, ansiosi, crisi di panico, irritabilità ed instabilità nervosa. Patologie circolatorie: insufficienza venosa agli arti inferiori, sindromi emorroidarie, aterosclerosi e ipertensione Intolleranze ed allergie Iperattività ed irritabilità nei bambini Assornbimento di sostanze tossiche . come il fenolo la cadaverina (proteine animali), l'agamantina, l'indolo, l'ammoniaca Alterazioni della sfera nuropsichica : per intossicazione del fegato e del pancreas da cattiva digestione. Aggressività, insonnia, sbalzi d'umore, inappetenza, bisogno smodato ed improvviso di dolci Ipovitaminosi generalizzata : compresa la biotina, la cui carenza provoca la candida, la candida altresi si nutre dello zucchero ingerito ( pertanto per sconfiggerla occorre eliminarlo totalmente e ripristinare il giusto pH), oltre tutto è importante fare attenzione alla infestazione da lieviti.

La COLITE è l'infiammazione generica del colon mentre il MORBO di CHRON è un processo putrefattivo molto grave e va trattato solo da medici specialisti I batteri colitici possono coinvolgere anche l'apparato genito-urinario con conseguenti PROSTATITI, URETRITI, CISTITI, VULVO-VAGNITI, CANDIDA.

 

COLON e sue FUNZIONI

Il Colon serve a far assorbire acqua all'organismo, i sali, le vitamine ed i minerali, attraverso i suoi tessuti rivestiti di mucose, affinche poi vengano inviati al fegato e da li distribuiti a tutto il corpo, il colon inoltre elimina le sostanze nutritive eccedenti e di scarto. Le funzioni dell'intestino crasso sono complementari a quelle dei polmoni, i quali regolano il rifornimento di ossigeno al cuore che poi lo distribuirà a tutto il sistema circolatorio, e poi provvedono alla eliminazione della anidride carbonica e di altri rifiuti gassosi dal corpo.

 

COLON nella funzione digestiva

La bocca è l'organo attraverso il quale noi ingeriamo il cibo, lo mastichiamo in un composto chiamato bolo, l'esofago spinge il bolo nello stomaco che lo diluisce grazie ai succhi gastrici fino a ridurlo in chimo, e già in questo processo inizia la fase dell'assimilazione di alcune sostanze , il duodeno completa il processo della digestione, poi il cibo ormai ridotto in poltiglia, viene dall'intestino tenue assorbito, i nutrienti vengono assorbiti e portati al fegato, dove subiscono una ulteriore trasformazione prima di essere trasportati nel sangue ed arrivare alle cellule dell'organismo, dopo di che tutte le parti che sono in eccesso, le tossine e le scorie vengono eliminate attraverso l'intestino crasso.

COLITE La colite è una infiammazione del rivestimento del colon o dell'intestino crasso, vi sono vari tipi di colite, con riferimento alla vastità della infiammazione, alla parte colpita e alla gravità dei sintomi.

SINTOMI della Colite Allo stato iniziale la malattia è caratterizzata da crampi o dolori addominali, diarrea, bisogno di evacuare più volte al giorno, con l'aggravarsi della malattia si può avere sanguinamento rettale, muco e pus, febbre, crampi prima della evacuazione, fastidiosa sensazione di pienezza lieve astenia, anemia da carenza di ferro, calo di peso. In genere, in presenza di questa malattia, invece di essere assorbiti dall'organismo l'acqua ed i minerali, questi vengono rapidamente eliminati attraverso la parte inferiore del canale alimentare, provocando perdita di peso ed eventualmente disidratazione ed anemia.

CAUSE della Colite Anche se non è accertato, possono essere di vario tipo : virale, immunitario, stress, deficit alimentare, psicosomatico, oppure dovute ad intolleranze alimentari, ad una errata alimentazione o ad una alterazione della flora batterica intestinale, allo stress, ai disturbi emotivi

PROFILO PSICOLOGICO della persona che soffre di COLITE Il genere la persona che soffre di colite è una persona accurata, sensibile, suscettibile ma incapace a reagire, non è in grado di gestire la propria aggressività, ha un misto di modestia e di narcisismo, è una persona passiva ma che ha anche molte ambizioni, è riservata, sessualmente inibita, con un grande bisogno di amore e conseguente terrore di perderlo. In genere le crisi colitiche si manifestano in seguito a situazioni rischiose, o in periodi di preoccupazione sentimentali ed economiche Lo spasmo del colon significa il tentativo di trattenere le figure chiave simbolicamente incorporate per garantirsene la protezione.

COLITE E DISTURBI INTESTINALI La regolarità nella evacuazione è fondamentale per la salute del nostro organismo, spesso un imbarazzo intestinale porta con sè un senso di svogliatezza, una mancanza di concentrazione e in genere in questi casi si utilizzano diete, erbe disintossicanti

COLITE ed ALIMENTAZIONE La attuale alimentazione, fortemente sbilanciata, è alla base di notevoli disordini intestinali, come la diarrea, i gas intestinali, le enteriti, le coliti, l'ernia, l'appendicite, l'obesità, le emorroidi, i diverticoli, il colon spastico ed irritabile. Le cause sono il mangiare troppo, il masticare in modo affrettato, alimentarsi con cibi di cattiva qualità; aggravano la situazione il super lavoro e la mancanza di esercizio fisico. Inoltre c'è da dire che il colon si logora se si mangia in modo disordinato, se si fanno spuntini tra un pasto e l'altro, se si magia prima di andare a dormire, abitudine questa che appesantisce in modo notevole gli organi interni. E' essenziale mangiare cibi integrali, inclusi la fibra ( in chi la tollera), che aiuta a proteggere dalle malattie degenerative, la fibra contiene cellulosa insolubile e si trova essenzialmente nei cereali integrali, nelle verdure e nella frutta. Nell'intestino crasso, la fibra funziona come una spugna, assorbendo acqua, acidi biliari, ed altre sostanze di rifiuto, dando massa alle feci e spingendole rapidamente attraverso il sistema digerente. Le fibre aiutano anche a neutralizzare i metalli tossici pesanti, abbassano il colesterolo, neutralizzano le sostanze irritanti, e le tossine che si accumulano nel sistema digerente. Le fibre ( in chi le tollera), inoltre, aiutano il lavoro di parecchie centinaia di batteri i quali sintetizzano gli enzimi, le vitamine, specie quelle del complesso B. Questi batteri sono in grado di scomporre solo piccole parti di proteine e grassi animali, e non le ingenti quantità che abitualmente ingeriamo e per questo il corpo alla fine non ce la fa ad eliminarle e si crea così un accumulo di ammoniaca, di acidi biliari e di batteri nocivi e di prodotti dalla putrefazione del cibo animale. Questa situazione all'interno dell'intestino crasso determina un indebolimento dei batteri, dei cambiamenti del rivestimento dell'intestino crasso, e di conseguenza si assiste ad una diminuzione delle proprie difese immunitarie e quindi una facilità alla insorgenza delle infezioni. La dieta dovrebbe essere personalizzata, la persona che soffre di colite dovrebbe fare prima di tutto un test sulle INTOLLERANZE ALIMENTARI, in modo da elimininare per un periodo i cibi che non le sono congeniali, salvo poi rimetterli nella dieta una volta risolto il problema, .

Nella COLITE EVITARE il tabacco, il caffè, l'alcool, i grassi saturi, latte, formaggi, e tutti i derivati del LATTE, non mangiare nelle prime 3 ore prima di andare a dormire.

COLITE, in caso di DIARREA, erbe consigliate Sono utili nella diarrea : MIRTILLO NERO, CAROTA, mangiare anche carote grattuggiate condite con del limone spremuto, mangiare riso integrale cotto solo con sale integrale marino, usare solo latte di soia o di mandorle in moderata quantità. EVITARE in caso di diarrea i cibi che tendono a fermentare Mangiare cereali integrali, frutta e verdura quando è stata superata la fase acuta. COLITE in caso di AEROFAGIA e erbe consigliate CARBONE , COMPOSTO CARBONE il Carbone, non va assunto insieme ad altri medicamenti perché ne annulla l'effetto, se si assumono altre medicine assumerle almeno dopo 2 ore, LIEVITO DI BIRRA, MIRTILLO NERO, ANANAS, GERME DI GRANO, COMPOSTO ALOE, UNCARIA

 

COLITE, ALIMENTAZIONE e TRANSITO INTESTINALE

La forma, la dimensione, il colore, la struttura e la frequenza delle feci, indicano la condizione specifica dell'intestino crasso e la salute della persona in generale. Chi si alimenta con cibi integrali, con cereali, e verdure fresche, produce circa 350-500 grammi di rifiuti solidi al giorno. Chi invece ha una alimentazione ricca di grassi e di proteine, scarica solo 100-150 grammi di rifiuti al giorno. Con una l'alimentazione a base di cereali integrali il cibo impiega circa 30 ore per arrivare fino all'apertura dell'ano, attraverso il tubo gastrointestinale, mentre con la moderna alimentazione il tempo medio di transito del cibo è di 2-3 giorni, e nelle persone anziane di 2 settimane. Nella alimentazione integrale il 100 per 100 del cibo contiene fibra, e questo modo di mangiare produce feci larghe e lunghe, di colore chiaro, morbide e leggere al punto di galleggiare nell'acqua, mentre nella dieta moderna, il quantitativo delle fibre si aggira all'11%, e quindi le feci tendono ad essere piccole, compatte, scure, dure e pesanti. La mancanza di fibre rallenta il movimento intestinale e favorisce la formazione di batteri nocivi, inoltre i muscoli dell'intestino crasso devono lavorare di più per far passare delle feci più piccole e compatte. Quando si crea troppa pressione nel rivestimento del colon si producono delle piccole sacche dette diverticoli, queste tasche, poi tendono ad infiammarsi man mano che si intasano di batteri nocivi e di sostanze di rifiuto.

COLITE e FASE ACUTA, cosa fare Riposo a letto, dieta liquida, per compensare la disidratazione, con tisane e tè al limone Sembra che un fango tiepido nelle diarree a freddo di argilla per trenta minuti nella regione intorno all'ombelico sia miracolosa. Se c'e febbre ( sentire il proprio medico curante) è bene assumere antibiotici e supplementi multivitaminici e minerali come il COMPOSTO VITAMINE E MINERALI, , UNCARIA. assumere anche i PROBIOTICI, per ristabilire la flora batterica.

 

COLITE erbe consigliabili

Sono necessarie erbe che aiutino a disinfiammare la mucosa intestinale come il finocchio, che migliora la digestione, l'AGLIO che aiuta nei problemi legati al meteorismo, alla flautolenza e al ripristino della flora batterica, la CAMOMILLA, che calma i dolori addominali, il CARBONE VEGETALE, COMPOSTO CARBONE il TIGLIO, il mirtillo rosso, o il mirtillo nero che stimola in caso di stitichezza ed è sedativo nei casi di ipertonia e di spasmi, il MIRTILLO NERO, che aiuta nelle fermentazioni specie nelle colibacillosi. Utili anche l'OLIO DI PESCE, l'aloe vera, COMPOSTO ALOE l'UNCARIA, la LIQUERIZIA, (se non si soffre di pressione alta), BARDANA come depurante , o COMPOSTO BARDANA, ( non impiegare piante colagoghe, che stimolano la bile se si hanno problemi alla cistifellea), impiegare , il magnesio contenuto nella lecitina in questo caso sono utili le PERLE alla LECITINA che aiutano la funzionalità epatica ed abbassano il colesterolo, assumere anche il COMPOSTO VITAMINE E MINERALI, Quando interviene la stipsi usare le compresse lassative MISCELA di BAGDAD. E' indicata anche l'assunzione del GLUCOMANNANO, la sua proprietà è quella di assorbire acqua fino a 60 volte il suo peso, rigonfiandosi ed aumentando la velocità di transito della massa fecale attraverso il colon, facilitandone al tempo stesso la sua eliminazione, va assunto con molta acqua . Utili anche le tisane a base di malva, ottimo anche l'impiego dell'ANANAS come disinfiammante. Il TIGLIO che aiuta nei casi di ansia, e per l'insonnia e la tensione è indicato anche il COMPOSTO ESCOLZIA, , ROSA CANINA, LIEVITO DI BIRRA, GERME DI GRANO, OLIO DI PESCE, LECITINA DI SOIA, conchiglia d' OSTRICA, PROBIOTICI,

COLITE e SUPPLEMENTI VITAMINICI Vitamina A come la CAROTA, , vitamine del GRUPPO B, LIEVITO DI BIRRA, acido folico, acido pantotecnico, vitamina C,contenuta nella ROSA CANINA, vitamina E, contenuta nel GERME DI GRANO, acidi grassi insaturi, calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio, zinco, proteine della soia, legumi, alghe marine. La vitamina D aiuta l'assorbimento dei minerali per evitare complicazioni ossee, in questi casi è indicata la CONCHIGLIA D'OSTRICA e il COMPOSTO ALOE, PROBIOTICI.

COLITE ULCEROSA ( sentire il proprio medico curante) SINTOMI colite ulterosa Nella colite ulcerosa, lo stato psicologico della persona gioca un ruolo importante, in quanto questa patologia è caratterizzata da uno stato infiammatorio cronico, che colpisce la mucosa del colon e del retto provocando delle ulcerazioni, in genere è una malattia ad andamento cronico. Le scariche sono frequenti ed abbondanti, con presenza di muco e di pus, flautolenza senso di malessere generale, tenesmo rettale, dolori addominali, dimagrimento, anemia. In genere si manifesta in modo improvviso, con sangue nelle feci febbre elevata e diarrea, questa sintomatologia può scomparire del tutto fino a ripresentarsi di nuovo con aumento della diarrea e della febbre, con compromissione della salute della persona, con anemia, anoressia, continuo dolore addominale specie nella parte inferiore. (in questi casi assolutamente CONSULTARE IL PROPRIO MEDICO) CAUSE colite ulcerosa Anche se non è accertato, possono essere di tipo virale e psicosomatico, la colite ulcerosa può essere dovuta ad intolleranze alimentari, ad una errata alimentazione, ad una alterazione della flora batterica intestinale, allo stress, a disturbi emotivi EVITARE, di esporre la zona addominale all'aria fredda o di bere bevande fredde, che hanno un effetto paralizzante sugli intestini, tenere l'addome al caldo. STROFINARE ogni giorno l'addome con una salvietta di cotone immersa in acqua calda e zenzero, questa pratica attiva la circolazione del sangue, l'energia e migliora la digestione. E' bene anche fare ESERCIZIO FISICO, fare PASTI REGOLARI, MASTICARE bene il cibo.seguire una alimentazione sana e bilanciata. Fare un test sulle intoleranze alimentari.

COLITE ULCEROSA erbe consigliate le stesse della Colite Nella colite sono necessarie erbe che aiutino a disinfiammare la mucosa intestinale come il finocchio, che migliora la digestione, l'AGLIO che aiuta nei problemi legati al meteorismo, alla flautolenza e al ripristino della flora batterica, la CAMOMILLA, che calma i dolori addominali, il CARBONE VEGETALE, il TIGLIO, il mirtillo rosso, che stimola in caso di stitichezza ed è sedativo nei casi di ipertonia e di spasmi, il MIRTILLO NERO, che aiuta nelle fermentazioni specie nelle colibacillosi. Indicati anche l'OLIO DI PESCE, l'aloe vera, l'UNCARIA, la LIQUERIZIA, se non si soffre di pressione alta, COMPOSTO BARDANA, se non si hanno patologie a carico della cistifellea, in qual caso BARDANA, il magnesio contenuto nella lecitina in questo caso è utile la LECITINA, assumere anche COMPOSTO VITAMINE E MINERALI. Quanto interviene la stipsi usare le compresse lassative MISCELA di BAGDAD. E' indicata anche l'assunzione del GLUCOMANNANO, la sua proprietà è quella di assorbire acqua fino a 60 volte il suo peso, rigonfiandosi ed aumentando la velocità di transizione della massa fecale attraverso il colon, facilitandone al tempo stesso la sua eliminazione, va assunto con molta acqua . Utili anche le tisane a base di malva, ottimo anche l'impiego dell'ANANAS come disinfiammante. Il TIGLIO aiuta nei casi di ansia, e per l'insonnia e la tensione è indicata anche il COMPOSTO ESCOLZIA, .ROSA CANINA, LIEVITO DI BIRRA, GERME DI GRANO, OLIO DI PESCE, LECITINA DI SOIA, conchiglia d' OSTRICA, l'UNCARIA è essenziale per aiutare l'organismo ad alzare le proprie difese immunitarie e a contrastare eventuali deficit di assimilazione dei nutrienti, PROBIOTICI, COLITE ULCEROSA e SUPPLEMENTI VITAMINICI Vitamina A, vitamine del GRUPPO B, vitamina C, vitamina E, acidi grassi insaturi, calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio, zinco, proteine della soia, legumi, alghe marine. ( nel listino trovi tutti questi supplementi)

COLON IRRITABILE colite spastica SINTOMI La sintomatologia è caratterizzata da pesantezza di stomaco, alternanza di diarrea e stitichezza, meteorismo, dovuto alla eccessiva presenza di gas nel tratto gastro enterico, disordine della motilità intestinale e dolori spastici. Le feci sono in genere asciutte, caprine, cosparse di muco, la defecazione è difficoltosa, con dolori; i veleni dell'organismo vengono riassorbiti con conseguenti disturbi epatici, foruncoli, insonnia, la persona in genere ha un colorito pallido, gli occhi infossati, sudorazione frequente, ed emissioni di tipo diarroico al mattino. Si ha una dolenzia diffusa, uno stato di tensione, fastidiosi movimenti dell'intestino, penose emissioni di muco ed a volte sangue, oppure stitichezza ostinata. Spesso il dolore si localizza nella parte inferiore sinistra dell'addome, si ha prevalenza della stitichezza, senso di gonfiore addominale, meteorismo e flautolenza, nausea, alitosi, cattivo sapore in bocca, stanchezza, scarsa concentrazione mentale. Nel caso della diarrea il peggioramento è al mattino, si può avere mal di schiena, facile affaticamento, palpitazioni, bruciori. Lo stato psicologico è spesso ansioso depressivo. Sono necessari l'analisi delle feci, per rilevare la presenza di sangue, o di parassiti, esaminare se si ha intolleranza al lattosio.

CAUSE La colite spastica è dovuta ad una contrazione addominale causata da infiammazioni locali, da disturbi nervosi, da esaurimento, ansia, preoccupazione, dispiaceri, rumori. Il colon è il tratto del tubo digerente più sensibile agli squilibri nervosi, alle tensioni emotive, in presenza di una colite spastica, si hanno funzioni intestinali irregolari con fasi di spasmo, alternate a fasi di rilasciamento, si ha aerofagia, stitichezza tenace o diarrea, in genere chi soffre di colite spastica a causa della tensione psichica tende a contrarre il colon o a rilasciarlo a seconda dello stato d'animo. Generalmente la causa primaria è dovuta alla tensione nervosa e ad una alimentazione scorretta, infatti non sempre questa patologia è dovuta necessariamente ad alterazioni anatomiche né a patologie infettive o a problemi metabolici. E' essenziale una terapia dietetica, limitando i cibi che aumentano le problematiche ed il meteorismo.
Tra le cause si riscontra spesso una carenza di zinco, ed uno squilibrio tra calcio e fosforo. ( abbiamo nel listino questi supplementi) ACCORTEZZE Evitare il freddo e tutti i cibi freddi, se si è in presenza di stipsi mangiare fibre alimentari e cibi integrali evitare assolutamente i cibi proteici animali che potrebbero aumentare i disturbi digestivi. Evitare quindi la carne che potrebbe provocare ulteriore infiammazione ed irritazione, con una eccessiva produzione di acido cloridrico che potrebbe condurre a ulteriori problematiche gastro duodenali COLON IRRITABILE E FITOTERAPIA TIGLIO, COMPOSTO FINOCCHIO, finocchio, melissa, COMPOSTO VITAMINE E MINERALI, anice stellato , anice verde, composto al CARBONE vegetale. MIRTILLO NERO, vaccinium vitis ideae, che aiuta a combattere la fermentazione intestinale, il GLUCOMANNAO ingerito con abbondante acqua prima dei pasti aiuta la evacuazione delle feci.

ENTERITE L'enterite è una infiammazione dell'intestino tenue o dell'intero tratto intestinale.

L'ILEITE E' l'infiammazione dell'ultimo tratto dell'intestino tenue, in genere c'è una relazione con l'ansia e la depressione.

MORBO DI CHRON, ( questa patologia va assolutamente trattata dal medico ) Questa malattia è caratterizzata da un processo infiammatorio della parete intestinale a carattere flogistico-granulomatoso, che può localizzarsi in tutto l'intestino, ma spesso si insedia nel tratto del colon. La caratteristica di questa malattia è la segmentazione, con tratti sani ed alcuni malati, i sintomi sono dolore addominale, perdita di peso e diarrea. Le cause di questa patologia sono difficili da identificare, spesso è provocata dall'ansia, dallo stress, da carenza della vitamina K, di acido pantotecnico, di fosforo, ed inoltre, spesso la diarrea fa eliminare i minerali e di conseguenza provoca perdita di peso, disidratazione ed anemia. Può essere causata da una infezione di tipo virale.

SINTOMI Lieve febbre, diarrea e dolore che ulteriormente può aumentare, la persona tende a non mangiare, assume un aspetto emaciato. La TERAPIA consiste nel riposo a letto, nel cercare di riequilibrare la perdita di acqua e sale, assumere minerali e vitamine e proteine, oppure in caso di perforazione intestinale si tende ad intervenire chirurgicamente.

MORBO DI CHRON e ALIMENTAZIONE La dieta deve essere povera di grassi e ricca di fibre (ad eccezione della fase acuta della malattia), di proteine vegetali, di acidi grassi insaturi, gli alimenti da EVITARE, perché particolarmente irritanti sono il LATTE ed i derivati del latte, è bene consumare a piccole dosi olio di lino spremuto a freddo, mangiare poco e spesso durante la giornata, è bene frullare le verdure e la frutta, evitare di mangiare i semi e la frutta secca, evitare anche le pere, le prugne, le susine, il succo di mela, le carni rosse, i dolcificanti i cibi industriali, la caffeina, la teina, il cioccolato e la coca cola, e tutte le bibite gassate. L'ESERCIZIO FISICO è molto utile in quanto aiuta a rinforzare i muscoli dell'addome.

MORBO di CHRON erbe consigliabili, ma da valutare bene la situazione (consultare sempre il proprio medico curante) E' bene usare erbe medicinali che siano antinfiammatorie, che riducano la diarrea, che trattino l'ansia e la depressione che spesso accompagnano questa patologia. Usare la CAMOMILLA, senza eccedere, il composto al POLLINE, il CARBONE vegetale che allevia i gas intestinali, il prezzemolo, il finocchio, lo zenzero, utile dopo i pasti se non si soffre di pressione alta la LIQUERIZIA, e se non si hanno problemi alla cistifellea è utile come disintossicante generale il COMPOSTO BARDANA, altrimenti solo BARDANA, , per regolarizzare la funzione intestinale è di aiuto per brevi periodi e sotto controllo medico la MISCELA DI BAGDAD, specie nei periodi di stipsi acuta, l'aloe vera invece favorisce la cicatrizzazione del colon, insieme all'olmo e allo zafferanone . Importante anche la CAROTA, ed il LIEVITO DI BIRRA e la ROSA CANINA, l'uso del GERME DI GRANO , compresse di AGLIO o di UNCARIA, e PROBIOTICI, a stomaco vuoto per ripristinare la flora batterica, utilizzare anche enzimi digestivi e VITAMINE E MINERALI, e bene anche integrare dove ci sia carenza, con ferro, cromo, fosforo, magnesio, potassio, vitamina K, zinco ( li trovi nel listino)

 

N.B. Le informazioni o notizie su questo portale non costituiscono Consulto Medico. Questo portale non fornisce Consulti Medici e non sostituisce quindi la consulenza del Vostro Medico curante relativamente al Vostro stato di salute personale. Qualsiasi informazione fornita su questo portale deriva dai fornitori e i produttori dei prodotti e provengono da fonti pubbliche di terze parti. Noi decliniamo , ogni responsabilità per queste informazioni, e non puó essere ritenuto responsabile per qualunque tipo di danno, diretto o indiretto, che possa risultare dall'utilizzo, proprio o improprio, delle informazioni o dagli strumenti di autovalutazione proposti in questo portale. Queste informazioni o notizie non devono essere considerate complete o esaustive. Utilizzerete pertanto questo portale sotto la Vostra unica ed esclusiva responsabilità.

 

 
   

HOME - PROFILO - PRODOTTI - ARTICOLI - NOVITA' - CONTATTI - CANI E GATTI